tu sei qui: Motivazione e Prospettive

News

Al via l'edizione del Gusta Minori 2016

Gli anniversari hanno una loro funzione importante, soprattutto se investono una intera comunità. E Minori, quest'anno, di anniversari ne ricorda due: i 50 anni della Pro-Loco ed i 20 anni del Gustaminori. Entrambi gli eventi ci consentono di fare un bilancio consuntivo sul nostro vissuto storico, dell'ultimo...

Dettagli...

Con la Medaglia del Presidente della
Repubblica e con il patrocinio ed il
contributo di:

  • Presidenza del Consiglio dei Ministrii
  • Ministero per le Politiche agricole alimentari e forestali
  • Ministero per lo Sviluppo Economico
  • Ministero del Turismo
  • Ministero per i Beni e le Attività Culturali
  • Enit / Agenzia Nazionale per il Turismo
  • Regione Campania - Presidenza della Giunta Regionale
  • Regione Campania - Assessorato al Turismo
  • Regione Campania - Assessorato all'Agricoltura
  • Consiglio Regionale della Campania
  • Provincia di Salerno - Presidenza della Giunta Provinciale
  • Provincia di Salerno - Assessorato all'Agricoltura
  • Comune di Minori
  • Pro Loco di Minori
  • Con la collaborazione delle Associazioni Locali

Motivazione e Prospettive

Nella "città del gusto", come si è autoproclamata la cittadina costiera in un Consiglio comunale pubblico e solenne il 9 giugno 2002, alla presenza del Premio Nobel Dereck Walcott, che in quella sede fu anche proclamato cittadino onorario, tra arte, folklore, paesaggio, in un percorso di eventi culturali che fanno da filo conduttore in una vacanza ideale, l'ospite riesce a cibare la mente e gli occhi e a scoprire la buona tavola e il buon vino, coccolato da chi attribuisce solidi valori all'accoglienza, a mettere a proprio agio il turista e a stabilire con lui una vera comunicazione, sostanziale e non formale.

Un nuovo segmento di mercato, nato sul territorio, proprio grazie al Gusta Minori e legato al turismo culturale ed ai prodotti tipici, si muove così verso la Costa d'Amalfi, in risposta alle tendenze, che indicano come l'obiettivo da perseguire sia quello di fare turismo a tempo pieno e lungo tutto l'arco dell'anno, ipotizzando, programmando ed attuando qualificazione, diversificazione e destagionalizzazione dell'offerta.

Molto è stato investito anche sulla comunicazione, coordinata da Valerio D'Amato, finalizzata ad una necessaria visibilità di un evento come Gusta Minori, la cui originalità sta nell'aver messo in relazione elementi apparentemente distanti tra loro - pittura, fotografia, musica, enogastronomia -, ma pure uniti dal collante della memoria collettiva e della comunanza di radici ancora molto solide e condivise.

Gusta Minori è, pertanto, lo strumento promozionale della città di Minori e dell'intera Costiera Amalfitana. E, grazie a questo evento, emergono le complesse caratteristiche di Minori e dintorni, in modo particolare le risorse naturali ed umane, quali il clima, la posizione geografica, il patrimonio storico, culturale, artistico ed enogastronomico.

Tutto ciò non può che portare un ottimo riscontro economico e benefici sia nel comparto privato (alberghi, ristoranti, attività commerciali di souvenirs e quant'altro legato al settore turistico) sia nel comparto pubblico, con una non trascurabile incentivazione delle risorse umane ed infrastrutturali.

La capacità di gestire, attraverso una rassegna così articolata, strategie di marketing territoriale conferma l'alto profilo della manifestazione e valorizza ulteriormente il lavoro di chi ha avuto il merito e la lungimiranza di costruirla intorno ad una formula fantasiosa, spendendo con passione e competenza il proprio impegno e giovandosi dell'apporto di un gruppo di giovani entusiasti e motivati.